terça-feira, 17 de maio de 2016

quinta-feira, 12 de maio de 2016

terça-feira, 10 de maio de 2016

The door- serie windows- anno 2016 cm 80x100 olio e lacca antica su tels by Matò

segunda-feira, 9 de maio de 2016

sábado, 7 de maio de 2016

terça-feira, 3 de maio de 2016

OPERE 2016 BY MATÒ (Maria Pia Tedesco)



Che dire carissima Franca Visentin
mi hai lasciato senza parole,
 ti sono grata immensamente per questo
video bellissimo sulle mie opere! 
Come fare una personale e viaggiare
passando tra porte e finestre ,
 volare sempre più in alto in un
viaggio totalmente spazialista, 
la musica che hai scelto è stupenda ed
anche molto appropriata!
 THANKS FROM MY HEART!
ڿڰۣ——

ڿڰۣ——


From Poet Andrea Magno 


NON SOLO UNA IPERBOLE
Ti avrò,
ancora,
sulla sedia
che ogni volta scricchiola,
sul quel tavolo
di pane, burro e marmellata,
nel solito angolo
che giriamo ogni sera,
dove arriva
una piccola lama di luce,
come in un sogno,
austera,
impietosa,
nello scegliere di mostrarsi,
e nulla manca,
quando sollevi vento,
mentre quella tua gonna,
acconsente.
© Andrea Magno



Yellow window- cm 80x80 acr su tela- 2016- by Matò Art
The window - cm 80x80 acr sobre tela -2016 by Matò

domingo, 1 de maio de 2016



Dolcissimo Poema D´Amore del Poeta @Salvatore Angius,
 musica struggente e melanconica, il poema recitato dall´Autore stesso! 


sexta-feira, 29 de abril de 2016

quinta-feira, 28 de abril de 2016

 E la luna busso´-serie -Windows- black&white- cm 80x80, acr su tela by Matò

quarta-feira, 27 de abril de 2016

terça-feira, 26 de abril de 2016

terça-feira, 19 de abril de 2016

quarta-feira, 6 de abril de 2016

 ""Osservatorio Stellare"" - serie Black and white anno 2016 olio su tela cm 200x80 by Matò


terça-feira, 5 de abril de 2016

sexta-feira, 18 de março de 2016

sexta-feira, 4 de dezembro de 2015


foto by Piero Calzona 





Oggi guardo dalla finestra,
questa giornata di novembre

Che distrattamente,
non si è rifatta il trucco

Come una vecchia signora che,
non vuol celare nel cerone la sua bellezza

Inciampo nei profumi autunnali,
uccelli a branchi volan via

E anche tu, padre mio

Un mese fa hai deciso,
di prendere il volo

Anche tu senza trucco,
nella tua fiera bellezza di giovane vecchio

Di te mi son rimaste ceneri,
e cose terrene

Che invecchiando un giorno,
anche io più non vedrò

Ma le parole, le tue parole,
per cui non servono occhi o mani

Quelle conservo in me

Il miglior patrimonio che,
un padre possa lasciare al proprio figlio

Ti saluto mentre mi manchi,
e mi mancherai sempre

Ma avrò loro per compagnia,
e mi sentirò meno solo

© Christian Chelli
 





&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&